HAI CERCATO L’ARGOMENTO DISINFESTAZIONE TARME ?    TI INTERESSA IL TRATTAMENTO ANTITARLO ?

Disinfestazione Tarme

La disinfestazione tarme non può non avvalersi di una conoscenza di  base di questo agente infestante.

Per esempio può essere utile sapere che tutte le tarme hanno bisogno di ambienti privi di luce , caldi e umidi per deporre le loro uova.  Non è un caso che spesso le tarme si trovano in armadi o pensili da cucina.

Le loro larve quando deposte in prossimità di tessuti o sui tessuti stessi si nutrono di cheratina.  Negli armadi è buona norma avvalersi di contenitori di plastica o buste chiuse (meglio se sottovuoto ) per indumenti da cambio stagione.  Le loro uova sono particolarmente fragili pertanto spazzolare gli indumenti può essere una fonte di  disinfestazione larvicida.

Una buona prevenzione per le tarme da cibo sta nell’igiene dei ripostigli per alimenti, che andranno areati e sanificati periodicamente.   Confezioni semiaperte o aperte di alimenti costituiscono un ottimo modo per attrarre questi insetti.   Per circostanze in cui non si riuscisse ad intervenire nella disinfestazione tarme  da soli,  Italservizi sarà disponibile ad usare metodiche più aggressive per disinfestare le tarme da tessuti e le tarme da cibo con disinfestazioni tramite l’uso di fumigazione adulticida e larvicida.  Un altro metodo è l’uso di lampade UV che eliminano la maggiorparte degli esemplari adulti.

Disinfestazione tarli

I tarli si annidano nel legno.  Costituendo anche la loro primaria fonte di cibo, il legno è soggetto ad indebolimento e nei casi più gravi a cedimento strutturale.

Il trattamento antitarli  che usa il personale Italservizi  può liberare da questo flagello dei legnami come mobili , arredamento, travi.  Una superficie di legno che presenta fori minuscoli più o meno della stessa dimensione è probabilmente invasa dai tarli.

Il tarlo ha come unico fine la riproduzione e il fagocitamento del legno.

Sono tre le famiglie principali di questi insetti xilofagi :

  • Anobidi  : sono i classici tarli da mobile. Prediligono legno di conifere e latifoglia
  • Lictidi :  attaccano legni teneri, ricchi di zuccheri e amidi, i loro fori sono di circa 1,5 mm e si presentano spesso nelle travi
  • Cerambicidi :  tarli particolarmente voraci di legno di conifere

La disinfestazione tarli o il trattamento antitarli è un mix di interventi meccanici, chimici e fisici.

Un trattamento antitarlo chimico consiste ad esempio nel passaggio sulla superficie lignea di un materiale che oltre a neutralizzare gli infestatori riduce la porosità del legno per evitare il loro diffondersi.  Oppure microiniezioni di  agente chimico disinfestante.

Un altra strategia di disinfestazione tarli è  attraverso macchinari che surriscaldano il legno senza pericolo estetico per lo stesso ma trasformandolo in un habitat inospitale per i tarli.   Le microonde sono un altra metodica che contribuisce all’uccisione dei tarli da legno interagendo con le molecole d’acqua e il campo elettromagnetico.