fbpx

Quanto costa il prato pronto a rotoli?

Se abbiamo la fortuna di abitare in campagna, oppure in zone della città con molto verde a disposizione, sappiamo già quanto è importante il contatto con la natura. 


Conosciamo la soddisfazione che si prova nel veder crescere quello che con tanta cura abbiamo piantato, sia esso un piccolo fiore o un grande albero. Allo stesso modo riuscire a far crescere un bel giardino, con un soffice manto verde e senza imperfezioni è altrettanto appagante. Può capitare però di non essere particolarmente portati per questo genere di attività e magari di non possedere neanche il famoso “pollice verde”.

Dovremmo quindi rassegnarci all’idea di affacciarci alla finestra e guardare sconsolati il nostro giardino, ormai ridotto ad uno spazio che di verde non ha più neanche il ricordo? Ovviamente no! Possiamo optare per un prato pronto, anche detto a rotoli o a zolle. Certo, il prato pronto ha sicuramente un prezzo più alto rispetto ad uno seminato, (orientativamente, senza manodopera, può oscillare tra i 15 e i 18 euro al m3). Prezzo che varia anche in base al tipo di prato scelto e alla quantità che ne occorre, ma è un costo che si ammortizzerà nel tempo per la minore manutenzione e irrigazione rispetto al seminato.

 

progettazione giardini


Proviamo ora a confrontare le due tipologie! Indipendentemente dalla scelta che faremo la preparazione del terreno è comunque necessaria per tutti e due i tipi. Bisogna eliminare erbacce, sassi e qualsiasi ostacolo presente; dissodare invece servirà sia per contribuire alla germogliazione dei semi, che all’attecchimento delle radici; livellare eviterà che l’acqua dell’irrigazione, come pure quella piovana, ristagni e faccia marcire e ammuffire le radici del nostro pratino; infine si dovrà spargere un buon concime che darà nutrimento alle piantine. A questo punto siamo pronti sia per seminare un prato, sia per posare un prato a rotoli.

Ma la decisione è ulteriormente condizionata dai tempi di realizzazione che, per quanto riguarda quello pronto, è sicuramente molto più breve. Infatti, un prato seminato ha bisogno di almeno sette, otto mesi per consolidarsi e acquisire un aspetto uniforme. Nel frattempo si dovrà evitare anche di camminarci sopra per non correre il rischio di farlo crescere a chiazze. Inoltre è molto importante, per la sua buona riuscita, anche la qualità del seme scelto nonché il verificarsi o meno di eventi climatici avversi, come ad esempio delle piogge improvvise.

Per quanto riguarda il prato pronto invece, basta scegliere la stagione giusta per la messa a dimora, che in genere è la primavera o l’autunno, e potremo godere immediatamente di un prato verde e ben curato tutto l’anno. I giardinieri esperti della Italservizi, dopo un attento sopralluogo, sapranno consigliarvi al meglio sulle scelte da compiere, sui vari tipi di manto erboso e, grazie alla loro professionalità, potranno garantire una corretta posa in opera del vostro prato pronto.

 

LEGGI ANCHE: 5 idee per il vostro giardino dei sogni

Contattaci per saperne di più:

Acconsento, con la compilazione di questo form che i miei dati vengano comunicati ad Italservizi in base all’Informativa sulla privacy.


Vorrei ricevere comunicazioni promozionali da Italservizi

Accetto

I nostri clienti

Dove Siamo